La Mongolfiera Editrice e Spettacoli
La Mongolfiera Spettacoli
  Home | Storia  | Dove siamo  | Prodotti  | Eventi  | Contatti  | Visualizza Carrello | Ricerca Prodotto | Privacy Policy
 Scheda Autore

Matilde Tortora
Matilde Tortora, docente di Storia e Critica del Cinema, si interessa in particolare di reperimento e ricostituzione di materiali editati su supporti altri, relativi al Cinema fin dalle origini, ha pubblicato Domestiche visioni (Università della Calabria, 1997), Lo Schermo in tasca, libro e CD-Rom (Abramo, 1999), Auguri lunghi un secolo (Andrea Livi, 2000), L'opera lirica in tasca (Rubbettino, 2003), Cinema Fondente (2001), Au Pays Noir. Film Pathé en pochette: 1903 - 1905 (2002), Dallo Schermo alla parola (2003) tutti con La Mongolfiera, con V. Martinelli I Promessi Sposi nel Cinema (2004), con A. Bernardini e V. Martinelli Enrico Guazzoni. Regista pittore (La Mongolfiera, 2005), Cuore. Primi Schermi (Rubbettino, 2007). Ha pubblicato gli inediti: Lettere di Eleonora Duse a Giovanni Papini dal 1915 al 1921, Ariel, 2001, Un dono di Eleonora Duse a Mary Pickford, Immagine, Associazione Italiana per le Ricerche di Storia del Cinema, 2002, Ce que pensent nos etoiles du Campari, idem, 2003, Lettere di Sacha Guitry, Ida Rubinstein e altri a Eleonora Duse, Carte di Cinema, 2004, Lettere di Matilde Serao a Eleonora Duse, Graus, 2004, Lettere di Matilde Serao a Ruggero Ruggeri, Atti del convegno "Matilde Serao. Le opere e i giorni", Napoli, 2004, Lettere di Lucio D'Ambra a Eleonora Duse, Carte di Cinema, 2005, Lettere di Roberto Bracco a Ruggero Ruggeri, Graus, 2006, Lettera inedita di Roberto Bracco a proposito del suo film Luce nell'ombra, Carte di Cinema, 2006, Un'azione cinematografica Medita di Roberto Bracco, Bianco e Nero, 2007, Inediti Tassiani, La Mongolfiera, 2007, Lettere di Ada Negri a Eleonora Duse, Graus, 2007. Collabora con il Conseil du Cinéma, de la Télévision et de la Communication Audiovisuelle - UNESCO. Nel 2000 è stata insignita del Premio della Cultura della Presidenza del Consiglio dei Ministri

Altri libri dell'autore:
Video - Monologo
Tocchi di tinta
Fiora - Dialogo in assenza di Torquato
Ristampa
Au Pays Noir
I Promessi Sposi nel Cinema
CINEMA FONDENTE
ENRICO GUAZZONI
regista pittore
MANOSCRITTI INEDITI DI TORQUATO TASSO
CONSUMARE PASSIONI
CINEMA E CIOCCOLATO
TARZAN - CINEMA E CIOCCOLATO
IL SOLE CON L'ARCHERMES
un film di Matilde Tortora sui 150 anni dell'Unità d'Italia
BERTI BLANDINA
Impiegata avventizia
PANE E LAPILLI



 Scheda Libro

Dallo Schermo alla Parola

Autore: Matilde Tortora
Categoria
: Cinema

Prendiamo il secolo che si è appena concluso, il grande e terribile Novecento, a cui malgrado il millennio apparteniamo ancora. Prendiamo l’arte che esprime caratterizza e dà forma al Novecento, il Cinema. Una parte rilevante della produzione cinematografica, di quella significativa, è andata dispersa e distrutta, prima di trovare restauro e rifugio nei musei del cinema, nelle videoteche, nei DVD.
Ci restano titoli senza testi, attestazioni indirette e frammentarie, citazioni di seconda mano. Come recuperare quei prodotti culturali, quei segni della nostra vita?
Per alcuni momenti cinematografici una possibilità ci sarebbe, se crediamo nella traducibilità intercodici (alcuni non ci credono, e per essi non c’è più speranza). Il film in senso proprio, cioè la pellicola, il peculiare e fragile supporto materiale è perduto, e con esso il significato specifico della sequenza di immagini in movimento che vi era depositato (e che si sarebbe realizzato in ogni visione in un nuovo effetto di senso). Ma i film sono a volte tratti da racconti, e sempre più spesso racconti (di secondo grado?) sono tratti da film. Se pensiamo che un libro conservi ancora qualcosa di un film, del suo film (almeno la fabula, lo schema narrativo), allora quando il film è perduto, ma il libro che ne è stato tratto rimane, anche di quei film non tutto è perduto (…) Per un paio di decenni, verso la prima metà del Novecento, sono stati prodotti libricini a fogli sciolti, con immagini e testo, che ripetevano storie di cinema, di film e di attori, agli appassionati. Non hanno conquistato il nome né il libro, né un posto nelle biblioteche, e sono andati perduti anch’essi. Tracce scomparse di segni a volte perduti (…) Brani di vicende, scene cinematografiche, primi piani tornano alla luce. Sullo sfondo il film, celebre o dimenticato, conservato, o perduto. In primo piano i piccoli fogli volanti, troppo leggeri per essere manipolati da un braccio-robot, e che resterebbero sospesi a mezz’aria, planando eternamente, come foglie, come piume, nell’aria senza vento delle biblioteche. Intorno ad essi in trasparenza si riaffacciano i sussurri i sorrisi gli sguardi di quando eravamo felici,e non lo sapevamo.

Dalla prefazione di Daniele Gambarara.

Quantità
 



Review Order and/or Check Out
Prezzo: 20,00
ISBN 88-87897-47-6
 
Powered by Web Twins