La Mongolfiera Editrice e Spettacoli
La Mongolfiera Spettacoli
  Home | Storia  | Dove siamo  | Prodotti  | Eventi  | Contatti  | Visualizza Carrello | Ricerca Prodotto | Privacy Policy
 Scheda Autore

Giuseppe Manfridi
Giuseppe Manfridi, romano, è drammaturgo e sceneggiatore. Da oltre ventanni il SUO teatro è costantemente rappresentato in Italia e all'estero. Fra le sue commedie di maggior successo: “Giacomo, il prepotente”, “Ti amo. Maria”, “Elettra”, “La cena”, “La partitella”, e “Teppisti”; questi ultimi due sono testi di grande impatto emotivo che, seppure in maniera diversa, affrontano il mondo del calcio e dei tifosi. A questo tema Manfridi ha pure dedicato la sceneggiatura di “Ultrà”, che, con la regia di RidcyTognazzi, ha vinto l'Orso d'oro al festival di Berlino nel 1990. Numerosi i testi di Manfridi che sono andati in scena in Francia, a New York, in Finlandia, in Grecia, in Canada e in Sudamerica. “Giacomo, il prepotente”, nel novembre del '98, ha debuttato al Theatre des Champs-Elisées” di Parigi, mentre “Zozòs”, nel 2000, è stato allestito al “Gate Theatre” di Londra con la regia di Peter Hall, e ripreso al Barbican nel 2003. In un consenso unanime della stampa, il critico del Sunday Times ha definito la commedia "la più divertente che abbia mai visto". Gran parte del suo teatro è pubblicata data casa editrice Ricordi, dalla Marsilio e da Gremese (di cui Manfridi dirige la collana Teatro). La Entertaiment & Art ha iniziato una pubblicazione delle sue opere complete, di cui è uscito nel 2005 il primo volume. Suoi testi sono stati pubblicati anche in Francia, in Inghilterra, in Croazia, in Grecia, in Spagna e In Bulgaria. Nel 2006 l'editore Gremese ha mandato alle stampe il romanzo "Cronache dal paesaggio", debutto di Manfridi nella narrativa. Successivamente viene pubblicato il secondo romanzo "La cuspide di ghiaccio", e "ll quadernetto sulla gaffe". Intensa l'attività propedeutica, con corsi tenuti presso Università (in Italia e all'estero) e Teatri stabili. Numerose sono le tesi di laurea dedicate alla sua produzione drammaturgica.

Altri libri dell'autore:
MARLENE
LA MATASSA E LA ROSA
WAKEFIELD, L’UOMO CHE VOLO' OLTRE SE STESSO
LAZIO-ROMA 3-3
Atto Primo
PISA-ROMA 1-2
Atto Secondo
ROMA-LIVERPOOL 1-1
Atto Terzo
ROMA-JUVENTUS 3-2
Atto Quarto
REAL MADRID - ROMA 1-2
Atto Quinto
TI AMO, MARIA!
TEATRO DELL'ECCESSO
Capitolo secondo
"LA SUPPLENTE" E "IL FAZZOLETTO DI DOSTOEVSKIJ"
Due spettacoli in forma di monologo
TRAFITTO DA LANCE | LA RIBELLE
DIDONE / ARSA
CONVERSAZIONE SUL LUOGO DELL'INCIDENTE
(Trasfigurazione cruenta di Jackson Pollock)
LA CASTELLANA (un noir)
e altri testi per attrice solista
IL LETTO
LA SCALA
IL GESTO DI PEDRO
(Roma-Sampdoria 1-0 del 14 dicembre 1975)
Atto Sesto
LA FAMIGLIA REMBRANDT SCONFITTA DAI TULIPANI
ZOZÒS
LA PARTITELLA
IL DISCORSO DEL CAPITANO


Scheda Autore

Guido Chiarotti
Guido Chiarotti è un fisico e un imprenditore. Da fisico ha studiato il comportamento della materia che ci circonda. Da imprenditore ha fondato e diretto per oltre dieci anni un'azienda ICT. Nel fondere le due esperienze si è incuriosito del pensiero strategico e del rapporto tra conoscenza qualitativa e quantitativa. Oggi studia le reti dei mercati dei beni alimentari e si occupa di strategie aziendali e di editoria.


 Scheda Libro

LA DOMANDA DELLA REGINA

Autore: Giuseppe Manfridi - Guido Chiarotti
Categoria
: Teatro

Reduci dall'inaugurazione di una libreria, il Professore - sessantenne autorevole, intriso di una cultura enciclopedica - e Dario - giovane pubblicista e trainer - si trovano coinvolti in una cena. I due non si conoscono e si attardano a fumare una sigaretta nel ristorante dopo che gli altri commensali sono andati via. Presto Dario inizia a porre domande, con l'aria di chi vuole comprendere senza troppo scoprire le proprie carte. Inizia così una conversazione su più livelli, brillante e variegata, nella quale, alle domande di Dario, vengono restituite risposte articolate e complesse. E proprio sulla differenza tra complicato e complesso si gioca uno dei temi principali del dialogo tra i due. Fino all'arrivo di Annalisa, Lisa per il Professore, Anna per Dario. Il linguaggio, le conoscenze, la cultura dei tre protagonisti creano un elegante gioco delle parti, in cui la dinamica è affidata alla tessitura linguistica e ai dialoghi tra i personaggi. In questo inaspettato triangolo riemergeranno dinamiche del passato intrecciate alle storie presenti, senza però che il terreno di incontro trovi soluzioni oggettive, ma anzi generi grazie alla complessità della trama - nuove e inattese ambiguità. Un sofisticato e ironico play in cui la parola - scientifica, complessa, matematica, filosofica, poetica - costituisce la trave portante.

TEATRO 91

Quantità
 



Review Order and/or Check Out
Prezzo: 10,00
ISBN 978-88-99514-44-0
 
Powered by Web Twins